il feltro, cos'è    
 
 

io e il feltro

i miei maestri


i miei corsi

in Umbria '04

Aurora

allieve

bambini

collaborazioni

press


borse

cappelli


TUTTI I COLORI DEL MONDO... CON UN CLIC!

Chi fa il feltro da qualche tempo ricorderà la difficoltà che avevamo a trovare la lana, si trovava solo bianca, bruna, grigia e marroncina. Nei miei primi lavori, per avere un tocco di colore dovetti inglobare delle gugliate di filato peloso, la lana cardata da feltro si trovava solo all’estero, e l’acquisto era macchinoso.
Eppure abito vicino ad un distretto tessile nel quale si carda e tinge la lana da secoli... possibile, mi chiedevo, che a noi feltrai non ci pensi nessuno?

Ed ecco la classica telefonata, pochi mesi fa e l’avvio di una nuova avventura. Prima e doverosa tappa: una interessantissima visita nella sede dell'azienda che mi ha contattata, dove, alla presenza di macchinari e materiali ho conosciuto la passione per il lavoro di Gaia e Riccardo e mi è stato spiegato come e dove viene allevata la capra del Cachemire, come si tingono e lavorano le preziosissime fibre. Come esistano lane ovine ancora più pregiate di quelle del Chachemire, merino ultrafine da 12 micron: il gruppo Colle tinge da sempre le lane più preziose, quelle che verranno poi filate a Biella, oltre che nella stessa Prato.

Ho cercato di fare tutte le domande che potevo, nel laboratorio chimico, alla presenza di centinaia di campioni di lana colorata, di test di mélangiatura a tre o quattro componenti e di macchinari sofisticati. Molte sono anche le domande che mi sono state rivolte, e poi, dopo aver concordato e testato le fibre ecco che è iniziato il lavoro più appassionante: la cartella-colori!
Ci saranno tutti? Impossibile, ma la modalità produttiva dell’azienda, flessibile e rapida, permette ora di avere una gamma di 60 colori, in lana merinos 18,5 micron, in cachemire e lana grossolana: sia in tops che in falda cardata.

E se avremo bisogno di un colore non compreso nella cartella, sarà possibile, per un ragionevole sovrapprezzo, far tingere un quantitativo anche minimo, cento grammi o mezzo kilo.

Non è un sogno?