il feltro, cos'è    
 
 


come si fa?

un tappeto

una borsa

imparare...

i libri



FARE UN TAPPETO CON LANE LOCALI

Ho usato: lana scura, razza massese e bianca, razza vissana, sapone di marsiglia, uno stoino da spiaggia, ed un pezzo di tessuto di cotone (un vecchio lenzuolo va bene), un asciugamano

Si tratta di un piccolo tappeto di prova, che ho fatto per verificare la qualità delle lane, a
Chiesavecchia di Murci (GR), durante Arti in Campo nell'estate 2004

Ho usato lana di una pecora beje, che feltra un po' meglio di quelle bianche. Infatti le vissane sono sia bianche che nere ed ovviamente se ne trovano anche di pezzate.

 


La lana massese è del lanificio Giannini, quella delle pecore vissane mi è stata donata da amici e l'ho lavata e cardata io.
 
    Dopo la prima feltratura
Ho eliminato le parti più sporche del vello e ho lavato con dell'acqua calda, che ha sciolto il grasso. Poi ho lasciato asciugare, e, non avendo una cardatrice, ho dovuto cardare la lana con le cardine a mano.

Con la lana bruna ho fatto un prefeltro che ho tagliato ed usato completamente. Poi negli spazi ho disposto ciuffi bagnati di lana vissana e ho arrotolato nello stoino facendo attenzione ad avvolgere in modo uniforme.

 
     
   
Dopo aver rotolato per una decina di minuti ho riaperto il rotolo ed ho sistemato i bordi, piegandoli sul rovescio, poi ho iniziato la follatura, la parte più faticosa, per un'oretta in tutto.